Particolarità della Tavola Pitagorica

Da piccoli impariamo le cosiddette tabelline della moltiplicazione per i numeri da 1 a 10, formando così la tavola pitagorica.
Oltre alla sua utilità, la sua costruzione è tale da generare diverse interessanti curiosità matematiche, come le seguenti.

tavola pitagorica

  • Considerando un numero qualsiasi, esso è uguale alla media aritmetica dei due numeri, da esso equidistanti, posti nella sua stessa riga o nella sua stessa colonna.
  • Ogni numero è uguale alla media aritmetica della somma dei K numeri che lo seguono e lo precedono, nella sua stessa riga o nella sua stessa colonna. 
  • Se si ritaglia un quadrato di lato X dispari e si divide per 4 la somma dei numeri che si trovano ai quattro vertici di tale quadrato, si ottiene il valore del numero posto al centro.
  • Ritagliamo un quadrato di lato M dispari, con al centro il numero quadrato tavola pitagorica3, la somma di tutti i numeri in esso contenuti è uguale al quadrato di tavola pitagorica3, ovvero a tavola pitagorica2
  • Scegliendo un numero tavoloa pitagorica4posto sulla diagonale principale di una Tavola pitagorica, ed evidenziando tutti i numeri presenti in colonna sopra di esso, e in riga alla sua sinistra, si ottiene una configurazione detta gnomone di ordine N. Se sommiamo tutti i numeri contenuti all’interno di una configurazione del genere otteniamo tavola pitagorica5

    E adesso provate voi a verificarle... buon divertimento!

Via Confienza 6 - Torino TO - Tel: 011 562 5335 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Copyright 2020 S. Lattes & C. Editori S.p.A.
Privacy Policy | Cookie Policy