Benvenuto nel Mathbox!
Il nuovo portale di Matematica dedicato alla Scuola Secondaria di Primo Grado

facebook-logo.png facebook-logo.png email-icon-lattes.pngphone-icon-lattes.pnglogo lattes

Ancora rompicapi

 Senzanome

Il simbolo mancante

Inserite uno degli usuali simboli matematici tra un 4 e un 5 in modo da ottenere un numero maggiore di 4 e minore di 5.

Compito a sorpresa

Un insegnante dice alla classe che un giorno della settimana prossima (dal lunedì al venerdì) ci sarà un esame, e che sarà a sorpresa. Sembra ragionevole: l’insegnante può scegliere uno qualsiasi dei cinque giorni e gli studenti non hanno modo di sapere che giorno sarà. Ma gli studenti non la vedono così, ragionando in questo modo: l’esame non può essere venerdì perché, se così fosse, appena trascorso giovedì senza l’esame sarebbero che si terrà venerdì, e quindi non sarà a sorpresa. E una volta eliminato venerdì, applicando lo stesso ragionamento agli altri quattro giorni della settimana, l’esame non può essere neanche giovedì. Quindi non può essere mercoledì, e non può essere martedì, e così neanche lunedì. A quanto pare, non è possibile un esame a sorpresa.
Fin qui tutto bene, ma se l’insegnante decide di fissare l’esame per il mercoledì, sembra che per gli studenti non ci sia modo di saperlo veramente in anticipo......e’ un paradosso autentico o no?

Strani movimenti

Come si fa a togliersi uno spago annodato attorno al braccio senza sfilare la mano dalla tasca della giacca?
Procedimento: prendete uno spago di due metri e annodatene le estremità. Indossate una giacca, abbottonatela, passate il braccio attraverso il cerchio di spago e infilate la mano in tasca (senza infilare lo spago nella tasca per farlo passare oltre le punte delle dita) .

Che giorno è?

Ieri Andrea non si ricordava che giorno della settimana fosse. “Ogni volta che vado al mare me lo dimentico” disse.
“Venerdì” disse Marco.
“Sabato” lo contraddisse la sorella gemella Giulia.
“Che giorno sarà domani, allora?” chiese Matteo.
“Lunedì” disse Giulia.
“Martedì” disse Marco.
“Che caos! E allora che giorno era ieri?”
“Mercoledì” disse Marco.
“Giovedì” disse Giulia.
“Calma!” disse Matteo, “Ognuno di voi ha dato una risposta giusta e due sbagliate”.
Che giorno è oggi?

Lo strano allevatore

Il fattore Jack andò alla fiera della festa del villaggio, dove incontrò cinque amici: Canino de Canis, Ben Kricet, Pet Majal, Ted Gatt e Zoe Zebr.
Per una curiosa coincidenza, ognuno di loro era un esperto allevatore di un diverso tipo di animale: cane, criceto, gatto, maiale e zebra.
Nessuno allevava l’animale simile al suo cognome.
“Congratulazioni, Ted”, disse Jack, “ho saputo che hai vinto il terzo premio nella gara per allevatori di suini!”.
“Proprio così”, disse Zoe.
“E Ben è arrivato secondo per i cani!”.
“No”, disse Ben, “sai benissimo che i cani io non li tocco. E le zebre neanche”.
Jack si rivolse alla persona il cui cognome era simile all’animale allevato da Zoe e disse: “ Tu hai vinto qualcosa?”.
“Si, una medaglia d’oro per il mio criceto di razza”.

Assumendo che tutte le affermazioni, tranne il secondo posto a Ben, siano vere, chi alleva che cosa?

Aritmetica bizzarra

Gianni esegue la seguente moltiplicazione:

rompicapi1

 

Il prof la vede ed esclama: “ No Gianni, non puoi fare così”.
Gianni replicò: “Scusi, ma cosa c’è di sbagliato? l’ho controllato con la calcolatrice e sembra che vada bene”.
“Bè, il risultato è giusto, direi”, ammise il prof, “anche se dovresti semplificare in modo da ottenere 4 , che è ridotto ai minimi termini. Quello che è sbagliato è.....”

p.s. una volta spiegato l’errore, cercate di trovare tutte le moltiplicazioni di questa forma.

Scopri la Casa Editrice

lattes bottom

Lattes Editori pubblica libri di testo per la scuola secondaria di primo e secondo grado. Il catalogo offre agli insegnanti e agli studenti titoli sempre aggiornati sull’attività didattica e sulle nuove piattaforme multimediali per la scuola. Un impegno costante per la scuola digitale con particolare attenzione alla didattica inclusiva.

L'Autore

matteo

Matteo Molinari è docente di Matematica dal 2009 nelle Scuole Secondarie di Primo Grado di Roma e del Lazio. Ha svolto e svolge attività di ricerca e formazione in relazione alla didattica della Matematica con particolare attenzione alle nuove tecnologie. Ha collaborato alla stesura di diversi libri di testo per l’editoria scolastica. E’ autore di diversi articoli sulla storia della Matematica pubblicati sul portale online di divulgazione scientifica www.xlatangente.it.